Il bene genera bene… agli altri non si sa… a noi sicuramente si.

Ecco perché ha avuto un senso alzarsi presto una domenica mattina e trascorrere insieme 9 ore piene di energia, condivisioni, risate, lacrime, giochi, nuovi spunti, magia, entusiasmo, connessioni, sguardi, emozioni, abbracci e rinnovati stimoli.

Io personalmente ho avvertito la sensazione di un gruppo che stava facendo qualcosa per rendere più forti e saldi il legame, l’intesa e la cooperazione e spero di non essermi sbagliata.

Certo il formatore è fondamentale e il nostro era “un pezzo da novanta”, ma noi in primis eravamo tutti in ascolto, pronti ad accogliere liberi, leggeri e senza giudizio tutto ciò che sentivamo e che eravamo invitati a fare.
Portiamo questo “stato d’animo” in ogni riunione, in ogni servizio e in ogni occasione di aggregazione e il bene continuerà a circolare anche grazie al nostro modesto operato e le soddisfazioni continueranno ad arrivare (vedi premio Regione Lombardia).
Mi è dispiaciuto per tutti i soci assenti perché si sono persi qualcosa di speciale ed intenso… una citazione particolare per Dudu che forse dopo il servizio di sabato in dialisi si sarebbe ricaricato di energia pura e potente.
A tal proposito voglio ricordare un concetto importantissimo che ci ha regalato ieri Mirko da ricordare proprio nei momenti di sconforto… “nella difficoltà c’è trasformazione”.
Le Note del Sorriso sono e continueranno ad essere sempre e comunque tanta roba.
Grazie a tutti!
Fagy – “9dicuori”