Ciao claunini,
ho bisogno di condividere con voi l’esperienza di ieri al San Paolo
con Escamillo e Gommoso.
Ogni servizio è differente dall’altro e ti lascia sempre un’emozione diversa.
Pronti come sempre partiamo all’assalto dei bimbi…
Tra una gag e l’altra di gommoso e Escamillo, tra un palloncino e l’altro,
tra una risata e l’altra c’è sempre qualcuno che ti lascia un segno più di altri.
Entriamo in una stanza Gommoso ed io, un “patatino” stava sdraiato nel suo lettino tranquillo…
appena siamo entrati il suo sguardo si è illuminato e ci ha fatto un sorrisone enorme.
Avremmo potuto fare qualsiasi cosa che questo bimbo avrebbe riso, era attratto dai nostri
colori, dal nostro naso buffo, dai palloncini che si “attaccano al soffitto”.
Non so spiegare cosa davvero mi abbia colpito di questo bimbo ma vi posso assicurare che il
suo sorriso tenero e curioso ma nello stesso tempo timido e discreto mi è rimasto nel cuore
svuotandomi…completamente.
I suoi occhi mi dicevano ciò che con le parole un bimbo di quattro anni non è ancora in grado di
dire.
E’ grazie ai sorrisi di questi bimbi, ai grazie e alle strette di mano degli adulti che continuo
con sempre maggior entusiasmo in questa esperienza che forse regala più di quanto si riesca a
dare.

Cipolla