Eccomi qui, a condividere con voi un altro meraviglioso servizio fatto sabato mattina 16/4 in
pediatria a Melegnano. Prima di tutto voglio ringraziare le meravigliose Polenta e Metrella che
hanno contribuito come sempre al meglio con me, per veder nascere un sorriso sul viso di quei
teneri angioletti!!
Vorrei raccontarvi in particolar modo di un bambino di nome Vincenzo: io e Polenta ci dirigiamo
verso le stanze in isolamento, e li ci comunicano che una solo di noi due può entrare, indossando
anche il camice sterilizzato.
Parlando con Polenta decido di andare io, infilo il camice verde e via…..
Nella prima stanza una bimba di circa 7/8 mesi di nome Serena, continua a guardarmi
meravigliata, con i suoi occhioni scuri aperti come due bellissimi fanali, e il suo vellissimo viso
stupito, mi fa venire in mente la canzone “I Bambini fanno OHHHH”; iniziio a rimepire la stanza
di palloncini, gli regalo un meraviglioso cagnolino (che mi è venuto piccolo e molto bello), un
fiore, e un coniglio (ragazzi, ho imparato a fare anche il coniglio, grazie a Metrellina),poi qualche
faccia strana, mi tiro un pò il naso rosso e lei mi regala qualche sorriso.
Da fuori delle stanze c’è la fantastica Polenta, che intanto intrattiene il bimbo nell’altra stanza,
da dietro il vetro. Esco e entro nella seconda stanza dove c’è un bimbo di nome Vincenzo….un
bimbo di forse 4/5 anni, con un viso dolcissimo.
Inizio subito a chiedergli se voleva una spada e un cappello da cavaliere; mi risponde di si e via,
in due minuti lo trasformo da cavaliere, con tanto di spada e cappello!!! Poi iniziamo a giocare
con la mia scatola magica, e lui ogni volta che le faccio il giochino, ride soddisfatto perchè in
quel momento è diventato un mago!!!!! Non volevo più uscire dalla stanza di Vincenzo, ma fuori
c’è Polenta che intanto intrattiene Serena, e poi gli altri bimbi ci aspettano. Regalo a Vincenzo
la mia marionetta da dito, che utilizzo per fare il gioco della scatola, esco dalla stanza tiro via
il camice verde, e lo salutaimo dal vetro…..e lui cosa fa? ci saluta con la manina e poi inizia a
mandarci tanti bacini!!!!! Un nodo di emozione mi stringe il cuore e lo riempe di gioia, nel vedere
Vincenzo che ci saluta contento e ci manda tanti bacetti….. é stato il momento più emozionante
di tutto il servizio, e non dimenticherò mai questi bacetti che attraversavano il vetro che ci
separava, e arrivavano dritti dritti al mio cuore riempiendolo di calore e affetto.
Grazie Polenta perchè sei stata meravigliosa…..
Grazie Metrella per avermi insegnato a far il coniglietto…….. Ma soprattutto……un grazie a
Vincenzo per avermi regalato un gesto d’affetto tanto grande e puro, e per avermi fatto sentire
felice di quel che avevo appena fatto!!!!!!!!!

Giuggiola Claun